documenti

Attentato a Berlino: Anis Amri è morto, ma non tutto quadra

23.12.2016

E' ormai appurato che il terrorismo islamista che angoscia l'Europa ha adottato una nuova procedura attraverso la quale rivendicare i propri attentati: abbandonare sul luogo del delitto i documenti d'identità degli autori degli attacchi. Questa circostanza, infatti, non si è verificata solo a Berlino, ma anche in occasione degli attentati di Parigi nel 2015 e di Nizza, il 14 luglio scorso. Deve essere necessariamente così, altrimenti dovremmo pensare che l'ISIS recluta esclusivamente sprovveduti assoluti che perdono con estrema facilità portafogli e documenti, rendendosi così facilmente identificabili dagli investigatori.

Dalla Russia senza amore

11.10.2016

Ciò che emerge dalla lettura dei file Podestà pubblicati da Wikileaks dimostra che il funzionamento della cosiddetta "maggiore democrazia del pianeta", quella USA, non è altro che un mercato