identità

Il valore dell'identità

07.11.2016

Parliamo quindi di quell’idea, quel modo di essere, vivere e sentirsi figli dei propri padri – non solo biologici - chiamati a vivere il presente partendo da ciò che si è costruito in passato, proiettandosi verso il futuro con la consapevolezza di essere ben radicati nella vita e nel tempo. Culture, civiltà e valori ad esse collegate hanno per millenni accompagnato la vita di ogni singola persona, aiutandola ad affrontarne le innumerevoli sfide, ma anche le gioie, facendola sentire parte di una “storia più grande”. L’appartenenza, per quanto ripudiata in nome di una vaga ed astratta libertà che pretende di esulare gli individui dalle responsabilità, atteggiamento così in voga nei nostri giorni, è risultata per millenni costitutiva per ogni vita ed avventura umana. Eppure, attraverso un processo lungo il nichilismo delle idee e dei valori ha cominciato ad erodere ed attaccare queste certezze, realizzando sintesi apparentemente improbabili tra materialismo e spiritualismo, sacro e profano, reale ed irreale.