"Non è vero": Assange ha negato il coinvolgimento dei russi nelle pubblicazioni WikiLeaks

Giovedì, 3 Novembre, 2016 - 07:15

Il capo redattore di WikiLeaks Julian Assange in un'intervista con RT ha commentato le dichiarazioni della sede elettorale di Hillary Clinton che la Russia sta cercando di influenzare sulle elezioni negli Stati Uniti e che il paese era una fonte del portale, che ha recentemente pubblicato migliaia di messaggi di posta elettronica di John Podesta è il capo del quartier generale elettorale di Clinton.

"La frazione di Clinton è riuscita a provocare una isteria che fosse la Russia è colpevole in ogni cosa", - ha detto Assange. "Hillary Clinton ripetutamente ha fatto le dichiarazioni false e 17 agenzie di intelligence degli Stati Uniti sono venuti alla conclusione che la Russia era la fonte delle nostre pubblicazioni. Questo non è vero".

Julian Assange ha anche espresso simpatia per il candidato alla presidenza degli Stati Uniti: "Sono davvero molto dispiaciuto per Hillary Clinton, perché in lei io vedo una persona, che divorata dall'interno dalle proprie ambizioni. Torturata a tal punto che la persona inizia a male e anche perde la coscienza a causa del fatto che esegue le sue ambizioni".