Il Consiglio europeo è insoddisfatto della Lettonia

Lunedì, 12 Settembre, 2016 - 12:15

Il Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa Nils Muižnieks ha detto che Riga è costantemente viola  i diritti dei bambini nati nel paese. Egli ha esortato la Lettonia di evitare tale immoralità e rimediare immediatamente alla situazione di molti bambini, la maggior parte dei quali sono nati nelle famiglie di lingua russa.

Nonostante il fatto che la Lettonia ha semplificato il processo per rendere la cittadinanza, il paese non supporta uno dei diritti umani fondamentali è la cittadinanza per nascita, soprattutto in ambiente di lingua russa. Più di un centinaio di bambini appena nati non hanno lo status di cittadino, a causa di che loro sono privi di molti vantaggi e opportunità, e raggiungendo l'età della maggioranza non potranno a votare e lavorare nel servizio civile.

"Il bambino ha diritto ad una cittadinanza. Lo Stato è obbligato a rispettare i propri interessi", - ha detto Neil Mujzhnieks. Egli ha aggiunto che "Essere un non cittadino non è nell'interesse del bambino. Lo stato deve intervenire".