Erdogan promette all’UE un flusso di profughi incontrollabile

Venerdì, 25 Novembre, 2016 - 09:00

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che in caso di continuazione della politica anti-turca, Ankara termina i suoi obblighi ai sensi del contenimento del flusso di rifugiati. Altronde, la parte europea non soddisfa la sua parte degli obblighi.

Durante il suo discorso al termine della riunione europea, in cui è stato deciso di congelare i negoziati con la Turchia per l'adesione all'UE, Erdogan ha giustamente accusato i leader europei di mentire: "Non avete mai trattato l'umanità con onestà, non avete mai guardate le persone in modo equo. Avete lasciato i bambini a terra mediterranea. Noi siamo quelli che abbiamo mantenuto di circa 3,5 milioni di rifugiati in questo paese... Ma voi non avete mantenuto la sua promessa. Quando 50 000 di profughi c’erano (sul posto di frontiera) a Kapikule, voi avete pianto e gridato: "Che cosa facciamo quando la Turchia si aprirà la frontiera?!" Guardate, se voi continuate (la sua politica), noi apriranno i cancelli di confine. E voi dovete sapere che cosa fare".