Il vertice della Comunità degli Stati Indipendenti si apre oggi a Bishkek

16.09.2016

Bisogna adottare nuove soluzioni per cambiare il modo di agire dell'organizzazione.

Una chance per la politica

Si presume che la CSI può andare a una piena cooperazione tra gli Stati membri. Il lavoro precedente era più formalmente, senza prospettive e soluzioni concrete. Nella situazione attuale i leader di alcuni paesi stanno cominciando a rivedere i loro approcci nel quadro dell’accordo tra i paesi dell'ex Unione Sovietica.

I reietti volontari

L’Ucraina non parteciperà al vertice della CSI. Arriva solo l’ambasciatore. Questo paese ha smesso di pagare le tasse dopo il colpo di stato nel 2014.

Il presidente moldavo è anche assente. La delegazione del paese in Bishkek sarà guidata dal primo ministro Pavel Filip. Ora la Moldova è in una crisi e lo scandalo di corruzione politico. A causa del rifiuto di Chisinau di presiedere nell’organizzazione l'anno prossimo, questo ruolo ha preso la Russia.

La Georgia si ritirata dalla CSI nel 2009.

I preparativi per il 2017

Il presidente russo Vladimir Putin presenterà un concetto dettagliato della presidenza della Federazione Russa nella CSI per il 2017. Saranno annunciate le principali priorità e le direzioni. Sappiamo già che il 2017-2018 saranno dichiarati come gli “Anni della Famiglia” nei paesi della CSI.