difesa

ISRAELE: E’ rivolta tra le aziende del settore Difesa dopo l’accordo con gli USA per gli aiuti alla spesa militare

19.09.2016

Decine di piccole e medie imprese israeliane del settore Difesa sono in rivolta all’indomani della stipula dell’accordo firmato da USA ed Israele che stabilisce un finanziamento decennale di 38 miliardi di euro da parte statunitense a sostegno della spese militari di Gerusalemme. Una cifra record, che però include una clausola capestro che impedirà alle PMI israeliane di accedere a queste risorse. Un disastro per queste aziende la cui sopravvivenza è strettamente legata ai tradizionali finanziamenti Usa e si vedono ora destinate alla chiusura, con il conseguente licenziamento di migliaia di lavoratori e la dispersione delle conoscenze "uniche" acquisite nel corso dei decenni precedenti.