La Gran Bretagna non vuole far uscire le regioni

Martedì, 25 Ottobre, 2016 - 09:30

Si è svolto il primo per due anni l’incontro dei governi della Gran Bretagna, Scozia, Galles e Irlanda del Nord, dove il primo ministro britannico, Theresa May, ha offerto l'opportunità di consigliare l'implementazione della Brexit.

Tuttavia, le regioni non erano soddisfatti con la posizione di May. Il primo ministro della Scozia Nicola Stёrdzhen ha detto che tutto questo "sono solo le parole buone e niente di più". I rappresentanti dei governi regionali si lamentano che Londra non accetta il loro punto di vista, ma solo fa finta.

Tra altro, Nicola Stёrdzhen ha confermato che, in ogni caso gli interessi della Scozia saranno prese in considerazione. E se il Regno Unito un'altra volta decide di ignorare Edimburgo, la regione cercherà l'indipendenza attraverso un referendum, e poi in accordo con i suoi risultati e le norme internazionali.