Colpo di coda di Obama: sanzioni contro la Russia per i presunti cyber-attacchi elettorali

Mercoledì, 28 Dicembre, 2016 - 19:30

L'amministrazione Obama apre un nuovo fronte contro la Russia di Vladimir Putin e indirettamente contro Donald Trump. Un pacchetto di misure punitive per l'interferenza nelle presidenziali degli hacker di Mosca stanno per essere annunciate, forse già prima della fine dell'anno, e la squadra uscente della Casa Bianca sta lavorando per evitare che dopo il 20 gennaio possano essere reversibili.

Le nuove misure includono sanzioni economiche, censure diplomatiche e azioni clandestine, ha appreso il Washington Post. Il Cremlino ha finora smentito di aver ordinato gli attacchi informatici. I

n serata, il ministero degli Esteri russo ha annunciato che se ci saranno nuove misure ostili da parte americana, Mosca non tarderà a rispondere.