La riunione dei Ministri degli Esteri della Cooperazione Economica del Mar Nero

13.12.2016

Oggi a Belgrado, si terrà una riunione dei Ministri degli Esteri dei Paesi partecipanti per la cooperazione economica del Mar Nero (BSEC).

Partecipanti

Questa unità economica è costituita da molti diversi Stati come la Russia, Ucraina, Serbia, Albania, Armenia, Azerbaigian, Bulgaria, Turchia, Georgia, Romania, Moldavia e Grecia. Parlare seriamente sui reali risultati del blocco nelle attuali condizioni di confronto tra quasi tutti gli Stati membri non è necessario. Tuttavia, le prospettive di questa cooperazione ci sono.

Sono importanti questioni di base della riunione di oggi, che sono rilevanti per tutti i Paesi della regione.

Obiettivi e temi

Rispondendo ad una domanda, il capo del Ministero degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha detto che le principali questioni sono "l'economia, logistica, i legami umanitari, legami tra le città costiere, il progetto della circonvallazione attorno al Mar Nero, le questioni di traghetti e altre strade".

Allo stesso tempo, il Ministero degli Esteri russo sottolinea il suo interesse per la BSEC, per quanto riguarda come "l'unica organizzazione economica regionale nella regione del Mar Nero, in cui i Paesi della regione riescono a lavorare insieme per rafforzare la cooperazione in vari settori dell'economia", ma osserva che l'interesse di Mosca si basa sul rispetto di Carta, che vieta la politicizzazione delle questioni economiche.

Vale la pena notare che, con la stragrande maggioranza dei Paesi, la Russia sostiene cooperazione economica e all'esterno dell'organizzazione.

I timori

Tuttavia, ci sono molte preoccupazioni per il fatto che nel corso della riunione saranno fatti alcuni tentativi politicizzati, contro i quali ha messo in guardia il proprietario della riunione, il Ministro degli Esteri della Serbia, Ivica Dacic, nel corso di una conferenza stampa congiunta con Lavrov.

Il suo omologo russo, a sua volta, ha osservato "per quanto riguarda tutte le iniziative, la parte ucraina ha di molte. Sono, a mio parere, stanno già cominciando a causare una certa stanchezza da parte dei nostri partner", aggiungendo che per risolvere i problemi politici e problemi di sicurezza esistono anche altri formati, in particolare, "Blackseafor", quasi bloccata per colpa della Romania.