Il primo ministro indiano è arrivato negli Stati Uniti

08.06.2016

Ieri Barack Obama ha incontrato Narendra Modi in Casa Bianca. Durante la visita di due giorni in programma sono le consultazioni bilaterali su una serie di questioni.

La strada lunga di Modi ad l'America

In precedenza, Narendra Modi era sotto le sanzioni degli Stati Uniti per l'omicidio di un gruppo di musulmani in Gujarat nel 2002, il governatore di cui lui era al momento dell'incidente. Anche se lui ha preso il visto d’ingresso negli Stati Uniti nel 2014, dopo che stato eletto alla carica di primo ministro del paese. Si deve rilevare che le sentenze sono state emesse solo una settimana fa, che si può presumere come la causa del viaggio corrente di Modi.

Mercoledì scorso, Modi ha fatto il discorso al Congresso, dove sono state fatte domande difficili . Il primo ministro indiano vuole fare una buona impressione possibile e garantire il rapporto americano-indiano prima di un cambio di presidente degli Stati Uniti.

Che cosa vogliano gli Stati Uniti

Washington vede l'India come un importante giocatore geopolitico nella regione, che può essere utilizzato per contenere la Cina e di influenzare la regione dell'Oceano Indiano. A tal fine, le esercitazioni militari congiunte si svolgeranno insieme con l'India in caso della preparazione per le operazioni di soccorso e le operazioni umanitarie.

Il Pentagono ha un piano a lungo termine per coinvolgere l'India nella sua sfera di influenza attraverso la cooperazione e lo scambio di informazioni. Come la parte del piano della cooperazione bilaterale degli Stati Uniti per trasmettere la tecnologia a duplice uso dell'India, compresa la produzione di equipaggiamento militare. Gli Stati Uniti possono anche utilizzare manodopera a basso costo in India per la produzione di beni e servizi necessari. E 'possibile che Washington cercherà di eliminare la Russia come unpartner dell'India nel campo della difesa e della tecnologia nucleare.

Oltre agli interessi del governo degli Stati Uniti e diverse ONG hanno anche un impatto sulla politica indiana. In particolare, Human Rights First del Washington intende di chiedere le leggi più severe contro i diritti umani e le libertà in questo paese. Secondo loro 45,8 milioni di persone in condizioni di schiavitù. E secondo 2016 Globale Slavery Index  in Index più di 18 milioni dei indiani hanno sofferto di matrimonio forzato e lavoro per i debiti.

Che cosa vuole l'India

L’India è interessata a ricevere investimenti dagli Stati Uniti, così come la tecnologia militare. L’assistenza finanziaria prevista dagli Stati Uniti, relativa al progetto "pulito" di energia per un importo di 60 milioni di dollari. L’India ricorda il suo ruolo nella firma dell'accordo di Parigi sul cambiamento climatico.

Si sta preparando per la firma di un accordo quadro della cooperazione nel campo del cyberspazio. Se l'India è interessata nell'uso delle tecnologie internet per la crescita economica, Washington vuole imporre le proprie regole di governance globale di Internet.

L’India intende ottenere il sostegno della lotta contro i terroristi. Dal momento che gli ultimi attacchi terroristici in India sono stati collegati ai gruppi pakistani, Modi spera di raccogliere il sostegno dalla Casa Bianca per fare la pressione.

Altri interessi in India sono legati alla facilitazione del regime dei visti per i cittadini indiani che viaggiano verso gli Stati Uniti.