Gli Stati Uniti cercano una giustificazione per la militarizzazione dello spazio

I responsabili del Pentagono temono gli attacchi russi e cinesi nello spazio. Questo scrive l'edizione americana di Washington Post riferendosi ai rappresentanti del Dipartimento della Difesa statunitense. Secondo gli Stati Uniti, la Russia e la Cina hanno la tecnologia per distruggere gli oggetti nello spazio, tra cui i satelliti degli Stati Uniti.

Il riciclaggio di denaro

Questa non è la prima istruzione di questo tipo da parte degli americani. Il 6 Maggio 2016 il capo del Comando Spaziale dell’aeronautica militare ha pubblicato una nuova strategia per il comando, che ha evidenziato i presunti rischi derivanti dalla Russia. Lo scopo della pubblicazione sul Washington Post è per giustificare l'aumento delle spese militari nel settore spaziale. Nel 2016 i finanziamenti per il programma spaziale del Pentagono sono aumentati di 5 miliardi di dollari e nel 2017 prevede di spendere ancora di più.

L’aggressione nello spazio

La strategia americana per la militarizzazione dello spazio, che è più spesso associata con l'iniziativa di Difesa Strategica al presidente Reagan e continuata dopo la fine della guerra fredda. Nel 2010 sono state individuate le priorità della politica del presidente Barack Obama degli Stati Uniti nello spazio. Tra di loro è il diritto di auto-difesa nello spazio esterno. Lo scopo di questo processo è di mantenere dominio militare globale con la realizzazione di superiorità strategica nello spazio esterno.

Gli USA contro le iniziative di pace della Russia

La Russia si è sempre opposta alla militarizzazione dello spazio. L'Assemblea generale dell'ONU ha adottato la risoluzione "sul divieto di utilizzo dei risultati ottenuti nel campo dell'informazione e delle telecomunicazioni per la militarizzazione dello spazio" e "Sulle misure di fiducia nello spazio." Tuttavia, gli Stati Uniti hanno rifiutato di firmare i documenti pertinenti e l'avvio di una nuova corsa agli armamenti nello spazio.