FINLANDIA CONTINUA LA MILITARIZZAZIONE CONTRO LA RUSSIA

10.10.2016

Si sono iniziate le esercitazioni aeree militari finno-svedese congiunte. Inoltre, è stato firmato un nuovo contratto tra gli Stati Uniti e la Finlandia nel settore della difesa.

Manovre Ruska-2016

Le esercitazioni dell’aviazione militare finlandese sono iniziate oggi e dureranno fino al 14 ottobre. Alle manovre parteciperanno 50 aerei e 2.600 persone, saranno coinvolti 30 caccia multiruolo Hornet, 15 aerei da addestramento Hawk,  elicotteri NH90 e aerei da trasporto. Inoltre, da parte svedese parteciperanno sei caccia Gripen, un aereo con i controlli e le navi da trasporto. Nel mese di settembre gli aerei finlandese hanno partecipato alle manovre in Svezia, raffigurando il nemico immaginario.

Per effettuare le manovre saranno utilizzate due principali base aerea della Finlandia - Tikkakoski e Rovaniemi. In aggiunta, saranno collegati gli aeroporti Oulunsalo, Kajaani, Kuusamo e Kokkola-Pietarsaari. Da parte della Svezia lavorerà la base aerea Kallax sul Mar Baltico. Queste esercitazioni militari tattici della Finlandia sono più grandi nel 2016.

Il nuovo trattato tra gli Stati Uniti e la Finlandia

Venerdì, il 7 ottobre, in Helsinki è stato firmato un nuovo patto tra il Ministero della Difesa della Finlandia, Jussi Niihisto, un rappresentante del partito "Veri Finlandesi", e il vice segretario della Difesa degli Stati Uniti, Robert Wark. Nella dichiarazione di intenti è stato dichiarato che la Finlandia è considerata come la base della sicurezza nella regione del Baltico e del Nord Europa, così gli Stati Uniti aiuteranno nel settore della difesa, della ricerca, dell'istruzione e della formazione, nonché di effettuare le operazioni internazionali. Da parte sua, la Finlandia, fornirà una serie di informazioni a Washington.

 

Si prevede che gli Stati Uniti nel prossimo futuro cercheranno di integrare il paese nella zona della sua influenza e di avviare i vari programmi di senso antirusso. Al momento la piattaforma principale di propaganda antirussa in Finlandia sono due centri di ricerca: Finnish Institute of International Affairs (Ulkopoliittinen Instituutti) e Alexander Institute (Aleksanteri-Instituutti). Lì tante volte sono stati pubblicati gli studi e si svolgono regolarmente i seminari come, ad esempio: "La natura aggressiva della Russia", "La guerra ibrida", "Gazprom come un’arma", "La comunicazione strategica di Mosca", ecc. E poi, certamente, la propaganda per l'adesione della Finlandia alla NATO.

La Russia e Finlandia

La Finlandia come il membro dell’UE ha una frontiera più lunga con la Russia. Inoltre, il traffico Internet principalmente passa in Europa attraverso la Finlandia. Questo paese ha uno status di neutralità, ma Washington e dei suoi satelliti in Europa stanno cercando di attirare la Finlandia (e la Svezia) nella NATO. L'anno scorso, i finlandesi hanno firmato un accordo con la NATO, in base al quale si impegnano a fornire non solo il territorio, ma anche la logistica per i contingenti militari della NATO. Nella questa iniziativa è chiaramente visibile lo sfondo antirusso.

In Finlandia, si verificano regolarmente le violazioni dei diritti umani su base etnica in relazione alla diaspora di lingua russa (circa 63 mila). I più conosciuti sono le rimozioni frequenti di bambini da madri russe.

Nel frattempo, la Finlandia ha un accordo su amicizia e di buon vicinato con la Russia. Ma sembra che l'attuale governo del paese in modo suo tratta i suoi obblighi e preferisce gli intrighi con la NATO e gli Stati Uniti, che è una flagrante violazione dei contratti firmati in precedenza.