Italia

06.04.2015

1. SVILUPPI INTERNAZIONALI GEOPOLITICI

La procura di Caltagirone ha ordinato il sequestro dell'impianto satellitare degli Stati Uniti “Muos”, a Caltanissetta, per violazione del vincolo paesaggistico di inedificabilità assoluta presente in una riserva naturale. Questo fa seguito alla decisione del Tribunale amministrativo di Palermo che aveva accolto i ricorsi contro la realizzazione dell'impianto di Tlc nella base americana. Il provvedimento, “contro i poteri forti”, come ha sottolineato il Sindaco di Caltagirone, va per fortuna a incidere su quel programma di comunicazione satellitare, il Muos, che la stessa ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia ha ammesso essere stato creato “per sostenere le operazioni militari USA e NATO in tutto il mondo … ”.

2. LA SITUAZIONE POLITICA / SOCIALE / ECONOMICA INTERNA

Continua l’ondata migratoria dalla Libia verso le coste italiane. Altri cinque migranti, salpati su gommoni e barconi fatiscenti, sono stati soccorsi il giorno della domenica di Resurrezione dalla Guardia Costiera e della Marina Militare. Sale a circa 1500 il numero totale dei migranti tratti in salvo. La Nave Fiorillo, della Guardia Costiera, si dirige intanto verso il porto di Lampedusa, dove la situazione, com’è noto, diventa insostenibile. L’Italia paga, e pagherà, il prezzo dell’assenza di una vera politica sull’immigrazione. I centri d’accoglienza sono da tempo stracolmi, e il rischio di incidenti, tensioni e scontri non è mai stato così alto.

3. LA CRISTIANITA’ E IL MONDO/ LE DUE CITTÀ

Il continuo spargimento di sangue dei cristiani in Medio Oriente e in Africa comincia ad attirare, giustamente ma tardi, l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale. Anche Papa Francesco, nel messaggio "Urbi et Orbi" al termine della messa di Pasqua a San Pietro, ha fatto speciale menzione dei cristiani soffermandosi sulle “sofferenze dei tanti nostri fratelli perseguitati a causa del Suo nome, come pure di tutti coloro che patiscono ingiustamente le conseguenze dei conflitti e delle violenze in corso” e chiedendo la pace per la Siria e per l'Iraq. Il Papa ha pregato anche per la pace in Nigeria, nel Sudan e nella Repubblica Democratica del Congo, ed in particolare per le vittime dell'attentato di giovedì scorso a Garissa, in Kenya.

4. VALORI DELLA FAMIGLIA NATURALE / BIOETICA

Un bambino è stato salvato, il 4 marzo, dalla “Culla per la Vita” vicino alla chiesa di Gesù Lavoratore, a Giarre in provincia di Catania. Le Culle per la Vita, “inventate” dal grande attivista pro-life Giuseppe Garrone, sono una cinquantina in tutta Italia e sono state concepite proprio per dare un’alternativa alle madri tentate dall’aborto: garantiscono un completo anonimato alla donna che vuole abbandonare il figlio, sono dotate di un sensore e di una telecamera che rilevano una presenza all’interno del vano e attivano l’allarme collegato con la centrale del 118. «La legge italiana consente alle donne di non riconoscere il figlio – ha evidenziato Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita - Se le Asl valorizzassero le Culle, potrebbero contribuire a evitare aborti e infanticidi».